Una degna frittura

Siamo ad Alghero, a settembre, il mare č appena increspato, decidiamo di dedicarci ad una amena bolentinata dalla barca, si parte ad un ora comoda: le 8 del mattino (forse erano le 9...), ci avviamo verso Capo Caccia, e arrivati nei pressi, ci spostiamo di tanto in tanto per qualche centinaio di metri, in cerca del punto più pescoso.
Ecco che improvvisamente catturiamo quasi contemporaneamente, diversi pesci: tracine, pagelli serrani, e donzelle, abbiamo trovato il punto propizio; va avanti cosė per una mezz'oretta, poi la corrente ci sposta, accendiamo il motore e torniamo in dietro, riusciamo di tanto in tanto a rimediare qualche cattura, ma ormai è tardi e i pesci non mangiano più "come devono"...
Si rientra a casa comunque con qualche chilo di onorevole pescato dopo una mattinata di sano divertimento.